Confindustria: nota Protocollo e attuazione del piano vaccinale in azienda

16.04.2021 - ASSOCIAZIONE

Di seguito alleghiamo la nota di commento fornita da Confindustria, al fine di chiarire modalità e requisiti per l’attuazione del piano vaccinale nei luoghi di lavoro.
La nota si riferisce al Protocollo sulla vaccinazione contro il Covid19 ed al testo definitivo delle Indicazioni ad interim approvate dalla Conferenza delle Regioni, ricevuto ieri sera.

I due documenti necessitano di una lettura integrata per focalizzare la procedura da adottare per la vaccinazione in azienda e valutare, così, se impegnare le strutture aziendali o ricorrere a convenzioni con strutture private, come previsto nel Protocollo.

Ovviamente, l’avvio dell’intero percorso è condizionato dalla disponibilità di vaccini e di riflesso dai tempi di somministrazione delle dosi alle categorie più a rischio.

La tempistica e le quantità necessarie per l’avvio del percorso vaccinale in azienda sono alla base di richieste di chiarimento che le Regioni hanno già inviato al Governo.

Al momento, in mancanza di queste indicazioni, è opportuno chiarire le modalità per l’adozione del piano aziendale per la vaccinazione (individuando, al livello aziendale, la sussistenza o meno dei requisiti indicati dal Protocollo e dalle Indicazioni ad interim) e valutare l’eventuale alternativa di rivolgersi a strutture private, tenendo anche conto del potenziale ruolo che il Protocollo assegna alle Associazioni di categoria e territoriali a supporto e coordinamento dell’iniziativa delle aziende, soprattutto quelle di minori dimensioni.

Nota di commento Confindustria >>

Indicazioni ad interim per la vaccinazione nei luoghi di lavoro >>

Circolare trasmissione linee di indirizzo vaccini aziendali >>

Protocollo >>

Contatti

Direzione Relazioni Interne e Sviluppo Associativo

Marco Rosati
tel +39 02 26255.261
fax +39 02 26255.895
internal.relations@ucimu.it